sabato 11 agosto 2018

Commissione - Nefti

Siccome amo autocitarmi perché sono simpatica,
continuo a lavorare d'estate con la Cintiq anche se è come "stare sopra dei fornelli accesi".
Amo anche i contrasti forti nelle mie illustrazioni,
cosa evidente in questa Nefti che ho realizzato per l'ultimo committente,
dea che al pari di Sekhmet dovrebbe comparire in un video di Iutubbo.

domenica 5 agosto 2018

Commissione - Sekhmet

Qual gaudio e qual giuoia!
Avevo già ritratto Sekhmet, la dea leonessa, qualche anno fa, ma la sua riedizione era necessaria per finire dritta dritta nell'olimpo di Iutubbe - ergo, l'ho realizzata per accompagnare un brano d'ispirazione antico-egizia.
Di seguito il link al brano:

domenica 15 luglio 2018

Prezzemolino

Celebriamo il fatto che me ne sono andata a Gardaland dopo soli 10 anni dall'ultima volta.
Ye!
*tutti i diritti a Gardaland*

domenica 17 giugno 2018

Amicici

Ogni tanto alcune storie ritornano:
da anni, oramai, ho in gestazione un progetto letterar-fumettistico che probabilmente non vedrà mai la luce se non mi rompo il cu metto a lavorarci a puntino, quello da cui ho tratto "Il fiore e il fuoco".
La vicenda di Momo è uno spin-off a cui sono molto affezionata, ma pure la storia originale non scherza, e aspetta solo che ci metta le mani.
A tal proposito, mi sono accorta di non aver disegnato MAI un personaggio maschile di questo "Giardino dei Fiori di Fuoco" (probabilmente cambierà nome, non temete...),
eccezion fatta per Guillaume.
Ecco a voi quindi Masao (in blu) e Nobu (in verde), rispettivamente innamorato e fratello della protagonista Ayako,
in una versione molto veloce che non rende loro giustizia, ma mi ha divertito parecchio.

domenica 20 maggio 2018

Gli Dei - Besi

Siccome ho poco tempo, ma non mi manca la voglia di divertirmi, 
mi sono sbizzarrita con questo grazioso cinocefalo anticoegizio che risponde al nome di Besi:
egli suona per Ra quando entra nella prima ora della notte.
Ma non tutti sono sempre contentissimi della cosa.

lunedì 23 aprile 2018

Bloddiborni

Ovvero superfanartazza di Bloodborne, gioco fighissimo che mi ha prestato mio cognato e - per la frequenza con cui riesco a giocarci - finirò nel DuemilaMai.

domenica 11 marzo 2018

Gli Dei - Hathor

Dea antichissima, dalle origini addirittura preistoriche - in cui comincia ad avere i famosi attributi bovini, le corna e le orecchie di vacca, era la "madre simbolica" dei faraoni.
Dagli Egizi era venerata come dea della musica (sua l'invenzione del sistro), della danza e della fertilità, mentre dai Greci venne assimilata ad Afrodite.
Lo stesso dio Ra, se non la vedeva, cadeva in depressione: una volta riuscì a risollevargli il morale danzando nuda di fronte a lui (e te credo...).